gelato_wired-next-fest

Gelato: il quadrilatero al Wired Next Fest

A pochi passi dalla Wired Next Fest trovate quattro produttori di gelato che, per motivi diversi, vale la pena di frequentare fra un evento e l’altro.

Un gelato consumato rapidamente fra un evento e l’altro della Wired Next Fest in fondo ci sta. Anche quest’anno la festa si svolge a Milano presso i Giardini Indro Montanelli (i giardini di Porta Venezia per i milanesi) dal 27 al 29 maggio.

Da  Julian Assange fino a  Lawrence Lessig, e poi  Milo Manara, Gabriele Salvatores, Renzo Rosso, Lapo Elkann, Stefano Sollima, i  Subsonica, che terranno un concerto gratuito ai Giardini mercoledì 27 e poi anche Fabri Fibra e  Maracash.

La successione degli eventi è rapida e alcuni si sovrappongono nei vari dome (le tecnostrutture) per cui  occorre mangiare in fretta. Oltre ai camioncini di street food che sicuramente stazioneranno li, all’interno del parco, per sfamare i più esigenti ci sono alcune gelaterie nei dintorni che ci offrono un rapido (ed in fondo consigliato anche dai nutrizionisti) sostitutivo del pasto.

Un Gelato per tutti i gusti

1° Posto) Gelateria del Bar Bianco

Esattamente dentro i giardini, il Bar bianco ha una caratteristica importante: i suoi gelati hanno solo tre gusti: crema, fragola e cioccolato e sono fatti grazie alle macchine Carpigiani, quelle di una volta.

2° Posto) Gelateria Porta Venezia

Se invece volete uscire dal parco, dal lato di Porta Venezia troverete la Gelateria Porta Venezia, fornitissima non solo di gusti (i gusti alla frutta sono tantissimi, da provare il melone) ma anche di una selezione di cibo salato.

3° Posto) Gelateria GROM

Attraversate la strada sempre stando su Corso Buenos Aires ed ecco GROM nota per l’artigianalità del suo gelato e per la Crema di Grom fatta come una volta col latte intero e le uova vere. Grom ha anche tanti gusti inediti e realizzati con materie prime autoctone.

4° Posto) Gelateria Viel

A pochi passi da Grom, trovate Viel, quasi una istituzione a Milano e nota per i gusti alla frutta per i frullati e per i sorbetti (quello alla mandorla sempre importato da Catania).

I nostri consigli non sono sponsorizzati, quello che proponiamo è frutto del lavoro del team di Appetitoso che ogni giorno elabora e combina decine di sorgenti di informazione per offrirti il meglio. Siamo “la persona del posto” che sa sempre cosa consigliarti!

Tutti questi contenuti e molto altro ancora lo puoi trovare sulla nostra app, il primo vero motore di ricerca per il cibo.

TI É PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? ISCRIVITI AL BLOG PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO

Commenti

Commenti inseriti